Consentite vacanze all’estero anche per chi è in zona rossa

Il ministero dell’Interno conferma che gli spostamenti per raggiungere l’aeroporto sono possibili anche nelle zone soggette a limitazioni.

I viaggi per turismo verso l’estero sono sempre possibili anche dalla zona rossa. Lo conferma il ministero dell’Interno che ha risposto positivamente a un interpello rivolto da Astoi Confindustria Viaggi, l’associazione che raggruppa i principali Tour Operator italiani, facendo chiarezza su come la normativa che consente di recarsi liberamente in un Paese dell’area Ue/Schengen potesse conciliarsi con le misure restrittive adottate sul territorio nazionale (zona arancione, rossa).

La lista dei Paesi

E’ dunque consentito lo spostamento per turismo in un Paese di quelli inclusi nell’elenco C del Dpcm 2 marzo 2021 in vigore fino al 6 aprile:

Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (incluse isole Faer Oer e Groenlandia), Estonia, Finlandia, Francia (inclusi Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte ed esclusi altri territori situati al di fuori del continente europeo), Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi (esclusi territori situati al di fuori del continente europeo), Polonia, Portogallo (incluse Azzorre e Madeira), Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna (incluse le Isole Canarie), Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco.

Tampone obbligatorio entro 48 ore dal rientro in Italia

Resta inteso che i viaggiatori dovranno presentare refertazione con esito negativo di test molecolare o antigenico (il cosiddetto “rapido”) effettuata nelle 48 o 72 ore prima della partenza del volo (la normativa può variare a seconda del paese in cui si viaggia). Per il rientro in Italia è previsto alla stessa maniera l’obbligo di presentare il risultato di tampone negativo effettuato nelle 48 ore antecedenti la partenza del volo. Molti resort, hotel e aeroporti si sono attrezzati installando dei veri e propri “covid-point” al loro interno per permettere ai turisti di effettuare i test facilmente e rapidamente. La nostra agenzia viaggi conosce l’elenco di tutti gli aeroporti e strutture in cui è possibile effettuare il tampone.